01 Sex an'Virus: Sveltine forever...

Una volta era facile riconoscere uno scienziato... in genera era un tipo cazzuto, costantemente immerso nei suoi studi, spesso distaccato dalle "pochezze" del mondo, per dedicarsi anima e corpo alla ricerca, per ottenere la convalida ad anni di sacrifici tesi a dimostrare l'esattezza delle sue teorie.

Oggi non è più così: lo scienziato è chi frequenta l'università... ma va bene anche un Corso, un Seminario, una quinta Liceo, insomma visto che l'Italia non è mai stata così degradata dal punto di vista scolastico, diciamo che, se con un calcio nel culo, un politico riesce a spedirti in trasmissione con Barbara D'Urso o vieni osannato dalle Jene, il gioco è fatto: sei Scienziato! E stop! Tanto dalla Scienza nessuno vuole più certezze, bastano le mille Teorie, ognuno sposa la sua e, Amen.

In questo mondo contorto sulla realtà delle info la fa da padrone il fantomatico Virus Covid 19, in assoluto l'influenza più VIP della storia dell'uomo, ma non voglio sciorinare qui tutta la serie di assurdità e contraddizioni, riguardo all'argomento. Vorrei invece collegarmi a una delle ultime notizie, diffusa dall'ennesimo virologo di fresco battesimo mediatico: una notizia bomba, una notizia che trasformerà il 99% dei maschietti in macchine da sesso, per anni vituperate e misconosciute da molte di noi, donne annoiate, donne insoddisfatte, donne che fingono l'orgasmo, pur di accelerare ulteriormente, quel "poderoso" attacco virile, che promette un assalto massiccio e continuativo ma poi si evolve in esplosione di petardo, altrettanto rapida, altrettanto blanda.

Per non parlare della scomparsa totale di una fenomenologia che affliggeva una buona parte della popolazione maschile: col nuovo Virus scompare la figura dell'eiaculatore precoce. Lo schizzo repentino fa la gioia del Virologo, è apprezzatissimo dal Governo e rende gongolante il "produttore".

Sesso felice, facile e rapido! La migliore risposta al problema del contagio: basta distanziamento sociale. Se due partner si avvicinano per scopare, il virus Arcobaleno e cangiante si trasforma, per l'ennesima volta: diventa un'arma a scoppio ritardato: 14 minuti e 59 secondi... ecco il tempo che il munifico Covid dispensa alla copula,prima di partire col contagio.

Facendo il punto della situazione, improvvisandoci scienziati anche noi, possiamo affermare che il Virus ha una sua etica, unsa sua psicologia e si comporta più o meno così:

Il Covid ama i giovani e i bambini, infatti non li colpisce quasi mai e se li incontra nel Supermercato li evita.

Detesta i vecchi, perseguitandoli per strada anche se sono in Piazza, soli come un cane o soli CON il cane.

Non ama il mare né le vacanze in montagna, in spiaggia, all'aperto, fa salti da gigante assalendo i villeggianti a metri e metri di distanza.

E' di bocca buona: si calma e ci dà spago nel Ristorante, nel Pub, e persino nei Cortei... però devono essere della bandiera che ne fomenta la pericolosità. Se scendi per strada e parli con gli amici fuori al Bar puoi morire stecchito in pochi secondi...

Ma dove il Covid da il meglio di sé è nell'approccio alla scopata: quando si fotte, il Virus depone le armi, e ti concede circa 15 minuti per ottenere un sano orgasmo con una degna e gustosa sveltina.

Non so perché ma qualcosa mi dice che questo Virus, o forse il Virologo che ha lanciato quest'ultima scoperta, sianmo un po' guardoni o, quantomeno, appassionati dei video erotici di AmaPorn!





Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.