Backbrocked at last!!

  • Scritto da Nice_cock il 03/03/2021 - 19:14
  • 1.8K Letture

Ho sempre maledetto il mio lavoro perché mi portava spesso per alcuni giorni lontano da casa ma era il mio lavoro ed era pure l'unico che sapevo fare.

Non mi sarei aspettato,però, di ricevere, un giorno in ufficio, una lettera anonima che mi informava con termini piuttosto espliciti che mia moglie mi tradiva.

Eravamo una coppia con vent'anni di matrimonio e non eravamo più giovanissimi quindi la mia sorpresa fu grandissima.

La lettera diceva che mia moglie si incontrava con un giovane in un hotel economico in zona ferrovia nei giorni nei quali io ero in missione.

Conoscevo l'hotel e sapevo che aveva fama di essere il luogo di incontro delle coppie di amanti che scendendo dal treno trovavano la' una stanza vicina e a poco prezzo per appartarsi.

Decisi di andare a fondo alla faccenda ma anche se avessi bloccato mia moglie all'uscita dall'albergo avrebbe sempre potuto negare e di certo il personale, esperto della vita, avrebbe confermato ogni sua versione.

Avevo un amico ascensorista che mi disse di conoscere il portiere di mattina dell'hotel, me lo feci presentare e decisi di chiedere la sua collaborazione.

La prima cosa che mi disse fu che non voleva casini nel suo albergo e che avrei potuto pagare cara ogni stronzata avessi fatto visto che l'hotel era gestito da persone non proprio tranquille, per seconda cosa mi chiese di pagargli il favore che non mi sarebbe costato poco.

Così presi qualche giorno di ferie e dissi a mia moglie che l'indomani sarei partito per una missione che sarebbe durata fino al sabato.

Il portiere mi aveva detto che mi avrebbe fatto vedere con chi era mia moglie e cosa facevano in camera.

Avevo preso una stanza in quell'hotel e mi ero preparato all'appostamento.

La mattina dopo la mia falsa partenza, sul tardi, sento bussare alla camera , era il portiere che era venuto a dirmi che mia moglie ed il suo amante erano nella stanza affianco.

Riavvisandomi di non fare stronzate scostò un pezzo di tappezzeria, dietro c'era un buco che permetteva di vedere nella stanza adiacente, accostò l'occhio e mi disse che il teatro era iniziato.

Così vidi i due nudi sul letto e mia moglie che succhiava l'uccello al tipo, stava succhiando un grosso cazzo con gli occhi chiusi per il piacere, dopo un po',come era prevedibile, cominciarono a scopare.

Non avevo mai visto mia moglie godere come in quel momento, era stata sempre una tipa piuttosto fredda in cose di sesso e quando le chiedevo di succhiarmelo faceva sempre storie prima di prenderlo in bocca, non riuscivo a credere che quella che godeva come una troia fosse proprio lei.

Fui ancora più sorpreso nel vedere che lui dopo essersi spalmato il cazzo di lubrificante la inculò, a me il culo lei non l'aveva mai dato! Diceva che era una donna e non un gay e la dovevo prendere solo nella fica! Lui invece la inculava e lei gemeva di piacere!

Ma avevo visto pure troppo, col telefonino al foro avevo pure ripreso le scene più salienti, non erano grandi riprese ma comunque piuttosto chiare, ormai non avrebbe più potuto negare!

Salutai il portiere che ostentava un largo sorriso sulle labbra dandogli una cospicua mazzetta di banconote e andai via mentre dal foro venivano ancora i gemiti di piacere di mia moglie.

Uscendo vidi che il portiere era tornato al buco alla parete a godersi la scena mentre si tirava giù la zip dei pantaloni, probabilmente voleva farsi una sega ispirandosi a mia moglie inculata, ma ormai non me ne fregava assolutamente nulla.

Non volevo tornare a casa, dovevo calmarmi e ragionare sul da farsi, allora telefonai in ditta per chiedere se c'erano lavori fuori da farsi , dissi che non avevo più bisogno delle ferie che in un paio di giorni avevo sistemato tutto e che ero pronto a partire.

Avevo già la valigia pronta e cosi' partii per una missione di un paio di giorni.

Quando andavo in missione, per guadagnare sulla diaria, andavo sempre in alberghi di basso livello che mi assicurassero un buon ritorno economico ma dovevo accettare di dividere la camera con chi capitava.

Quella sera mi capitò di avere per compagno di stanza un giovane, pure lui in missione.

Io steso sul letto continuavo a guardarmi il filmetto con mia moglie che avevo girato la mattina sentendomi frastornato e con il cuore in gola, il mio compagno di stanza mi chiese se stavo guardando un film porno e mi chiese di poterlo guardare pure lui che quella sera era allupato.

Si sedette sul mio letto e cominciò a commentare il film, le riprese erano una chiavica secondo lui perché doveva essere un filmato amatoriale ma la protagonista era davvero una bella gnocca ed una gran troia. “guarda come spompina questa! è brava davvero, una professionista!” .

Eravamo in mutande tutt'e due e vidi che gli era venuta una enorme erezione, lui lo tirò fuori e vidi che aveva davvero un cazzo grosso come quello che aveva inculato mia moglie!

Non so che mi prese, mi girai verso di lui e glielo presi in bocca! Lui non mi scostò come mi sarei aspettato ma anzi gradì la cosa.

Così cominciai a succhiargli il cazzo e mi accorsi che mi piaceva, avevo quella grossa cappella in bocca e la leccavo e succhiavo e sentivo i suoi umori scendermi sulla lingua, quella grossa cappella lucida e dura in bocca mi faceva impazzire dal piacere, cominciai a leccarglielo tutto come avevo visto fare a mia moglie e ad accarezzargli le palle, il mio cazzo si drizzò con una potenza che non vedevo da tempo e con mia meraviglia lui si mise di lato e cominciò a succhiare il mio!

Non mi sarei mai aspettato di farmi un sessantanove con un uomo ma la cosa mi piaceva!

Dopo qualche minuto eravamo incredibilmente eccitati, lui si alzò dal letto con quel grosso cazzo che oscillava e dopo aver preso dalla valigia il dopobarba in gel, mi fece mettere a pecorina sul letto.

Voleva incularmi! Avevo paura ma nello stesso tempo lo desideravo, volevo sentire le sensazioni che provava mia moglie e non protestai quando mi spalmò abbondantemente il buco col gel e indossò il preservativo.

Mi appoggiò la cappella al culo e cominciò a spingere, pensavo che avrei provato un dolore terribile ma il desiderio forse mi aveva fatto aprire il buco.

Mi faceva un po’ male ma gioivo ad ogni centimetro che il suo cazzo guadagnava dentro di me, ormai la cappella era entrata tutta e il dolore cominciava a passare, lui si fermò per qualche minuto mentre con la destra piena di gel dolcemente mi masturbava.

Il mio buco si era ormai aperto completamente e lui tolse il cazzo per aggiungere altro gel stappandomi un piccolo grido.

Poi mi penetrò di nuovo ma con più forza , altro dolore, ma quando lo sentii ben dentro di me cominciai a mugolare di piacere.

Cominciò ad incularmi con forza , ormai provavo solo piacere ma sentivo che il suo grosso cazzo che era quasi entrato tutto mi faceva male all'intestino che si stava stendendo sotto quei colpi.

Gli chiesi di essere più dolce finché l'intestino non si fosse steso tutto, dopo qualche minuto ricominciò ad incularmi con forza e sentivo il piacere montare.

Mi faceva male dietro le palle, mi stava schiacciando la prostata ma avevo un cazzo durissimo che lui massaggiava dolcemente.

Sentivo che stavo per sborrare col mio cazzo e lui mi chiese di aspettarlo, accelerò i colpi e sentii che un altro tipo di orgasmo stava arrivando!

Sentivo la sua grossa cappella che mi massaggiava l'intestino dall'interno dandomi un piacere fantastico.

Quando sentii il suo cazzo entrare ed uscire velocemente dal mio culo ed i colpi farsi potentissimi capii che stava per venire, mi masturbava velocemente ormai e all'improvviso io sentii gli spasmi del suo orgasmo dentro di me , in quello stesso momento io sborrai e stringendogli il cazzo nel mio culo provai un piacere cosi intenso che mi scatenò un orgasmo anale devastante.

Ci lasciammo cadere sul letto sfiniti mentre lui mi massaggiava dolcemente il cazzo ed aveva ancora il suo nel mio culo.

Ora capivo quello che provava mia moglie!

Non pensavo che una donna potesse godere così quando veniva penetrata e chiavata o inculata.

Sentii il suo cazzo che diventando moscio lentamente usciva lasciandomi il preservativo che spuntava dal culo.

Lo tiro' fuori tirandolo con le dita mostrandomi tutto quello che ero riuscito a fargli tirar fuori e a schizzare e ridemmo felici.

Quella notte toccò anche a me incularlo e mi piacque tantissimo ma io mi feci venire in bocca da lui facendogli alla fine un pompino per ricompensarlo, non ero così pratico e non avevo ben sincronizzato le cose.

Aveva un sapore strano e aspro ma sentirmi schizzare quel mare di sperma in bocca da quella grossa cappella mi fece felice e ingoiai tutto continuando a succhiarglielo , a leccarlo e a massaggiargli l'asta e le palle finché non ne usci nemmeno più una goccia.

Immaginai quante volte mia moglie aveva fatto lo stesso al tipo in albergo e desiderai di essere inculato ancora, lui mi fece felice meno di una oretta dopo e questa volta l'orgasmo del culo arrivò tre volte prima che venisse lui, ormai non c'era dolore ma solo piacere, fin dall'inizio della penetrazione.

Credetemi è una sensazione stupenda essere inculati, non l'avrei mai creduto.

Per combinazione mi era capitato in camera un bisex e non l' avrei mai pensato guardandolo, e poi ,in verità, aveva un meraviglioso cazzo che era quasi il doppio del mio!

Ora capisco perché il cazzo grosso è desiderato da tutte le donne , ora piace pure a me.

Le troie non ci dicono quanto è bello farsi sfondare, prima godevo solo col cazzo e magari leccando una fica ora godo, come le donne con tutto il mio corpo, con la bocca, col cazzo e col culo, è meraviglioso.

Col meraviglioso incontro di quella notte siamo diventati amici, ogni tanto ci diamo appuntamento da qualche parte e passiamo una notte insieme.

Io sono diventato un omosessuale che scopa pure le donne e ho fatto finta di ignorare le corna che mi metteva mia moglie, ma alla fine io e lei ci siamo accorti che facevamo sesso con più gioia e un giorno ha chiesto pure a me di incularla, ho preso finalmente il suo fantastico culo,ormai ero diventato bravo e l'ho fatta godere tanto.

Forse in quel momento io avrei goduto di più se ci fosse stato anche qualcuno a prendermi dietro, sarebbe stato fantastico, magari potevamo godere tutt'e due di quella grandissima troia di mia moglie, forse avere un altro cazzo contemporaneamente a disposizione le potrebbe piacere.

Non è ancora successo, forse le chiederò di farmi compagnia in missione e le presenterò il mio amico con il grosso uccello.

Poi se la cosa va bene e le piace chiederò ai miei amici di farmi contattare da un vero e collaudato bel cazzone di colore per farlo provare pure a lei, per farle sentire come riesce a stare dentro per una intera ora chiavando con forza e sfondandoti fino allo stomaco come l'ho provato io e ce lo faremo tutt'e due fino a spezzargli le gambe per le sborrate , vedremo...

 

 

 

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.