Weeked alle terme

  • Scritto da cp francese il 13/09/2021 - 10:33
  • 565 Letture

Il periodo di lockdown come presumo a tutti, ci ha sballato completamente la vita, sia per i rapporti di coppia che con amici e parenti.

La stagione estiva e la possibilità di uscire e incontrare persone, mi porta ad organizzare tre giorni di ferie in una spa in provincia di Siena.

Un rappresentante me ne ha parlato veramente bene, indicandomi anche in quale hotel andare confidandomi che ci aveva portato anche lui la maglie ed erano stati divinamente, sia per il servizio, la cucina , il contatto con la natura e le belle frequentazioni.

Mi lascio convincere facilmente in quanto mangiar bene ci piace e le colline Senesi sono fantastiche da visitare, un po perplesso per le belle frequentazioni ma immagino che si riferisca a vip o qualcuno in vista.

Partiamo con Fabiola il venerdi mattina, a pranzo siamo gia sul posto e ci godiamo subito la piccola suite ma confortevole. Ci sciogliamo un pochino, iniziamo a guardare con altri occhi le giornate davanti a noi, con voglia di divertirsi e dimenticare il lungo periodo di segregazione. Ci baciamo, tocchiamo e giochiamo un po sul letto, senza fare sesso anche se era il mio primo e unico pensiero in quel momento. Fabiola propone di andare a mangiare qualcosa e di goderci un pochino la piscina all’aperto.

Costume, insalatona e subito in piscina, giornata fantastica, un silenzio assordante nonostante vi siano molti clienti nell’Hotel. Mentre siamo distesi a prenderci il sole sui lettini, noto che vi sono molte coppie tra i trenta e i cinquanta anni, tutti di bella presenza che come noi si stanno godendo i momenti magici poi noto una coppia che si trova in acqua che giocano tra di loro e lei si sfila il costume mostrando dei seni duri con dei capezzoli turgidi ed un’aureola molto grande.. Mi siedo sul lettino per guardare meglio e mi rendo conto che inizio ad avere un’erezione. Istintivamente mi giro verso Fabiola per proporle di andare in camera ma noto che anche lei sta guardando nella mia stessa direzione e mi dice “Bella coppia vero? Bell’uomo lui e anche lei molto bella, ha un bel seno” Rimango un attimo in silenzio, annuisco ed aggiungo che sarebbe bello conoscerli per scambiare due chiacchiere. Nel frangente la coppia esce dalla piscina con lei sempre con i seni al vento mentre lui mostra un rigonfiamento nel costume non indifferente che porta a Fabiola a commentare “ummhhh perche no sarebbe interessante conoscerli e scambiare due chiacchiere… ma speriamo che non ci limitiamo a scambiare solamente le chiacchiere”. Esplodo in una risata maliziosa ed inizio a squadrare la coppia, lei alta circa 170 cm, corporatura normale ma dei seni belli dritti e sodi come i glutei, molto fine, due labbra carnose e ben curata, lui piu alto di lei, bel fisico non dico palestrato ma comunque di una persona che ci tiene a tenersi, molto fine.

La sera facciamo in modo di capitare vicino al loro tavolo per la cena ed iniziamo a scambiare due chiacchiere conoscitive. Lei indossa una camicetta semi trasparente aderente e non indossa il reggiseno, ogni movimento che fa struscia sui capezzoli che glieli ha fatti diventare durissimi, il pensiero di poterli toccare e succhiare mi fanno eccitare vistosamente. Ci invitano per dopo cena a raggiungerli nelle vasche termali che sono nelle fondamenta dell’edificio per fare un po di cronoterapia. Quando si alzano noto che lei ha una gonna aderente con uno spacco molto alto che non lascia nulla alla fantasia mentre lui indossa un paio di pantaloni aderenti che pongono in risalto il suo membro. Con Fabiola siamo eccitatissimi, ci andiamo a cambiare e scendiamo nelle piscine sotterranee. Loro sono gia in vasca, lui è seduto fuori con i piedi in acqua e lei le sta di spalle stando in acqua. Ci avviciniamo e ci invitano ad unirsi a loro. Entriamo in acqua e notiamo che lui, Roberto, ha il cazzo fuori dal costume. Fabiola rimane incantata da tanta abbondanza che la porta ad avvicinarsi piano piano. Lei Alfreda inizia a sorridergli e nel contempo inizia a seghare il marito per farglielo venire piu duro dicendo a Fabiola che oramai era a pochi centimetri da quel cazzo, vuoi assaggiarlo? Penso che non abia finito neanche la frase che già lo stava succhiando con avidità facendoselo arrivare sino in gola mentre Alfreda sosteneva il cazzo del marito alla base. Fabiola continua a succhiarlo ed ingoiarlo, poi passa a leccare ed ingoiare le palle per poi leccare tutta l’asta, invitando Alfreda di farlo insieme. Roberto è estasiato da tanta generosità mentre io ho il cazzo che mi esplode, non ce la faccio piu a tenerlo dentro il costume e me lo tolgo. Il mio gesto è stato notato da Alfreda che rivolgendosi a Fabiola le domanda se anche lei può giocare con me. Mi guarda ed annuisce. Alfreda si avvicina e mi prende il cazzo tra le mani ed inizia a segharmi. Mi si avvicina all’orecchio dicendomi che ho un bel cazzo e che lo vuole dappertutto, vuole che la sfondi tutta, invitandomi a sedermi a bordo piscina per succhiarlo.

Non acconsento, faccio sedere lei ed inizio a leccarle la fica, molto saporita e ben curata, affondo colpi all’interno e sul clitoride, è fradicia di umori, continuo a leccarla e stringerle i capezzoli finche non esplode in un orgasmo rumoroso, la cosa mi eccita, anche Fabiola si è girata per vedere cosa fosse successo, pronta a farsi sfondare da Roberto che nel frattempo era sceso in acqua. Alfreda mi tiene il viso schiacciato sulla sua fica e mi dice che è stato fantastico ma ora vuole succhiarlo, l’accontento e mi siedo sul bordo piscina alla vista del mio cazzo rimane estasiata “ma è enorme, bello, nodoso, largo e lungo.. Roberto stasera credo che godrò come una gran troia” Roberto le sorride continuando a pompare Fabiola che geme ad ogni colpo, sovente cambiano posizione e godono come matti. Alfreda da sfogo ad un pompino maestoso, ingoia tutta la cappella, si mette in bolla tutte le palle bagnandole all’inverosimile mentre masturba tutta l’asta e poi con la lingua parte dalle palle per arrivare alla cappella dando dei colpi al glande da vera artista. Non resisto piu ho voglia di penetrarla, scendo in acqua e con un sol colpo entro dentro di lei. Ha un sussulto ed un urlo di dolore ma non me ne preoccupo, dopo qualche attimo anche lei inizia a spingermi verso di lei. Usciamo dalla piscina e invito Alfreda a mettersi sopra, piano piano scende prendendo tutto il cazzo in fica, la sento colare, appena le tocco i capezzoli inizia a godere come una fontana e lei più gode piu le do colpi e piu le strizzo i capezzoli. Fabiola e Roberto ci seguono e Fabiola si pone davanti a noi dando dei colpi di lingua sia alla fica di Alfreda che al mio membro mentre roberto le sfonda la fica a pecora. Roberto si ferma, inizia a leccare il culo di fabiola dopo si alza e mette il cazzo in bocca alla moglie chiedendogli di farglielo venire bello duro e di bagnarlo bene perche vuole inculare Fabiola che continua a succhiare la fica di Alfreda. Roberto col cazzo pieno di saliva incula Fabiola che urla dal dolore ma non ha alcuna intenzione di smettere fino a quando il suo buchetto non è bello allargato ed inizia a godersi quel bel cazzo, sedendosi sopra per prenderlo tutto. La vedo godere come una gran troia e la cosa mi piace, mi coinvolge facendomi vedere come gode e come è stravolta, invitandomi a fare e godere come lei. Faccio alzare Alfreda e infilo il cazzo in bocca a Fabiola perche anche io voglio inculare alfreda ma lei mi invita a scoparla mentre Roberto le sfonda il culo. Le dico che è una gran troia e lei annuisce dicendomi di sbrigarmi che vuole godere con due cazzi. L’accontento le sbatto in un sol colpo l’uccello in fica e dopo pochi colpi gode come una troia . E’ un lago di umori, è appagata quindi passo a godermi Alfreda La metto a pecora e con la cappella inizio a spingere. Mi invita a fare piano, inizialmente acconsento ma il cazzo mi diventa sempre più duro creandole dolore. Le chiedo se debbo smettere “no continua ma piano. Voglio essere sfondata per bene Roberto quando vede che sento dolore smette mentre voglio che tu me lo allarghi bene, fino in fondo, fino alle palle, voglio che mi rompi il culo. Eseguo quanto richiesto e mi fermo quando è quasi tutto dentro e inizio a pomparla prima piano e poi sempre piu forte. Il suo buchetto si è abituato alle dimensioni del mio cazzo ed inizia il vero piacere, inizia a godere ed ad ogni colpo urla “che bello si ancora” la cosa mi sta facendo impazzire ed ho voglia di godere, mi invita a continuare mentre con la mano mi inizia a stuzzicare i testicoli. Mi guarda e mi dice che il cazzo non è tutto dentro e che lei mi aveva chiesto che lo voleva tutto, fino alle palle, le chiedo se è sicura di quello che vuole e con un colpo deciso lo spingo tutto dentro. Fa un salto dal dolore, spalanca gli occhi e grida da dolore, non curante continuo a sfondarla mentre lei in qualche modo cerca di fermarmi ma nulla, continuo e le dico che lo ha voluto lei che la sfondassi tutta sino alle palle. Dopo pochi attimi inizia ad incitarmi a continuare, a sfondarla e farla sentire troia, le tiro i capezzoli e la sento colare come una gran vacca, sono vicino, glielo preannuncio che sto per venire e che la riempirò tutta. Nel frangente Fabiola in ginocchio sta succhiando il cazzo di Roberto che le esplode in gola e sul viso riempendola completamente mentre lei continua a succhiarlo avidamente. Alfreda mi chiede la stessa cosa, “voglio il tuo latte in bocca, sul viso e sul seno, riempimi tutta voglio assaggiare il tuo latte. Cosi feci mentre lei era in ginocchio le svuotai tutto lo sperma in bocca, sul viso e sul seno, due belle succhiate alla cappella per raccogliere le ultime gocce con la lingua di fuori per farmi vedere che aveva ingoiato tutto dopo di che si è avvicinata a Fabiola e tutte e due si sono pulite a vicenda con la lingua raccogliendo tutto lo sperma che avevano sui corpi.

E’ inutile dire come siano continuati i restanti due giorni m posso dire anzi possiamo dire che è stata una coppia fantastica

 

coppia francese

 

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.