Per non perdere il lavoro - D_2020

Ho intervistato Alina ed ho ottenuto questa confessione interessante: ha trovato un nuovo sistema per lavorare divertendosi.

 SCRIVI A GIOVANNA

Ciao Giovanna, simpatica questa iniziativa del Decameron 2020.

Ho letto il tuo invito e mi sono convinta che la mia personale situazione potrebbe rispecchiare in pieno un nuovo modo di vedere il sesso anche come attività, causa #pandemia e #lockdown.

La mia storia è molto semplice...

Tre anni fa ho trovato lavoro di segreteria presso un Agente di commercio che se la passava abbastanza bene. Faceva un buon lavoro di vendite ma aveva un piccolo ufficio completamente incasinato, disordinato e pure... pieno di polvere.

Lui era un uomo interessante ma sposato e con un bambino e io ero fermamente decisa a fare il mio lavoro e basta! Ho una morale e non mi piacciono i casini.

Lui era sempre gentile ma praticamente non c'era mai in ufficio. Trovata una personcina affidabile come me, poteva gestire al meglio i suoi viaggi per incontrare i clienti.

Nel 2020 sappiamo tutti cosa è successo. Pian piano le uscite sono diminuite, lui stava più spesso in ufficio e il lavoro subiva una flessione sempre maggiore.

A volte passavamo pomeriggi a chiacchierare, mentre la sua attività si fletteva economicamente.

E' stato dopo le vacanze che mi ha fatto un discorso che mi ha sorpresa.

- Cara Alina, io non ti devo nascondere niente, conosci più tu la situazine amministrativa di me, ormai. Non ti nascondo che, tra pagare le spese dell'ufficio e il tuo stipendio, ho dovuto tagliare i costi di quel poco di vacanze che intendevamo fare...

Sapevo che era sincero e mi venne da piangere, sentivo che stavo per perdere il lavoro e per me era davvero un problema pesante, visto che ormai vivevo da sola. Ma lui mi fece una proposta.

- Ascolta... lasciami finire, so che devo proporti ti sorprenderà, ok? Tu sei una gran bella ragazza, con un fisichetto che fa davvero girare la testa...

- In che senso... cosa...? - risposi incredula.

- Lasciami finire, ti prego... sei bella e ti vesti molto bene, sappi che molti clienti che ti hanno incontrata mi hanno fatto molti complimenti...

Lo potevo immaginare perché era lampante dal tono di certe telefonate e dai complimenti che mi facevano in privato.

- Per come stanno le cose, quest'ufficio mi costa e, calato il lavoro, sarei costretto ad arrangiarmi a casa... però, se ti va, se non ti sembro un "mostro", vorrei farti una proposta.

"Un mostro?" pensai tra me " Non poteva sapere che lo trovavo un bel 38enne, con un fisico interessante e volitivo nel lavoro, una caratteristica affascinante."

- Alina, io conosco un sito (come certo ne avrai visti) dove è possibile monetizzare dei video erotici, sì insomma, porno...

Sbarrai gli occhi incredula!!!

- Ascolta, noi abbiamo tutto: un ufficio elegante, due fisici  giovani e, almeno da parte mia, un grande desiderio fisico nei tuoi confronti. Ti giuro, che sarebbe rimasto solo fantasia... e ispirazione per le mie seghe, lo ammetto, ma adesso, invece, ti propongo di provare... se siamo bravi, se entrano soldi, salviamo il tuo lavoro, quest'ufficio e non facciamo niente di peggio di tanti altri.

Fu una doccia fredda...

- Non voglio risponderti... scusami. Apprezzo la chiarezza, ma ci devo pensare. E, scusa, ma... tua moglie?

- Semplice... a parte il fatto che il 90% dei titolari si scopa la segretaria, lo sai vero? Io la vorrei mettere su un piano "professionale", anzi, sai cosa penso? Che se vogliamo stupire il nostro "pubblico" dovremo creare qualche stimolo speciale. Perché di gente che scopa ce ne sono a milioni nei video.

 

Il lunedì successivo gli dissi solo di fare una prova, non sapevo se me la sentivo. Non avevo un ragazzo in quei giorni ma avevo paura di ogni coinvolgimento sentimentale... d'altro canto, se l'avessi fatto senza piacere, forse provavo disgusto di me... mi sarei sentita una prostituta.

 

Così iniziammo, lui acquistò delle luci professionali e mi diede 300 euro per comprare cose stuzzicanti, lingerie e calze. Io amavo questo genere di cose, per questo portavo quasi sempre la gonna, e lui mi confessò che era pazzo per calze e collant, che si masturbava perfino, fin da ragazzo, in quelle sporche sia di sua madre che di sua moglie.

E questo consigliò: dare sfogo alle nostre passioni e interpretare un ruolo che ci eccitava segretamente. Così diventammo: un principale e la sua segretaria sexy. La nostra passione sono le calze imbrattate di sperma, le mutandine ripiene, e godere degli schizzi del maschio, anche con seghe, footjob e pompini.

La cosa è andata benissimo, per noi è diventato un gioco irrinunciabile, ho conservato il lavoro, anzi, in quest'attività dividiamo come soci.

Proprio in questi giorni, poi, ho scoperto di essere incinta del mio nuovo fidanzato e compagno... e adesso stiamo pensando di sfruttare questo status, col pancione, per inventare nuove fantasie per i nostri followers.

Segui Alina_Rose:https://onlyfans.com/alina_rose

Ciao sono una checca disponibile a farsi trapanare il culo e a fare bocchini con ingoio, anche a domicilio - Racconti Erotici Gay per cazzi Neri. Contatti; ralfie1001@gmail.com

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.