Ho offerto mia moglie a due camionisti conosciuti in autostrada.

  • Scritto da Porno_Libero il 27/11/2022 - 10:15
  • 2.7K Letture

Mi chiamo Mario, mia moglie Antonietta ha 50 anni ed è ancora una bella donna, come succede a molte coppie ad una certa età abbiamo avuto bisogno di qualcosa che ravvivasse il nostro matrimonio, così sono riuscito a convincerla ad avere rapporti con altri uomini, all'inizio lei era indecisa ma poi si è convinta e adesso è come rinata, ormai sono già tre anni che lo facciamo, ma con l'esperienza ho capito che è importante farle cambiare sempre partner per evitare che si affezioni troppo ai suoi amanti. Abitando vicino ad una fettuccia autostradale, spesso nei fine settimana ci rechiamo in auto sostando in una grande area di servizio dotata anche di ristorante, rimaniamo a volte anche tutto il giorno per vedere se riusciamo a conoscere qualcuno. Lo scorso sabato, la sera mentre mangiavamo al ristoro si sono seduti al tavolo vicino a noi due uomini, uno molto giovane e l'altro più attempato, io ho detto ad Antonietta di guardarli e sorridergli, lei lo ha fatto, allora il più anziano ha cominciato a parlarle chiedendo come erano le lasagne che lei stava gustando, da cosa nasce cosa ed abbiamo cominciato a parlare tutti e quattro, loro hanno detto di essere camionisti e che stavano portando un carico di frutta e verdura dal sud Italia, erano padre e figlio, siccome anche mia moglie è nata al sud ha chiesto ai due da che zona venivano.

Così si è creata subito come una complicità fra di loro, ed io ho subito pensato che qualcosa poteva andare in porto. Lei ad un certo punto si è accesa e guardava il ragazzo mentre le brillavano gli occhi, lui aveva perfettamente capito ed anche suo padre si era accorto che al figlio piaceva mia moglie. Allora gli ho detto se volevano venire a casa nostra a prendere un caffè, il padre mi ha risposto che avrebbero tanto avuto il piacere di farlo, ma che dovevano fare la consegna e che dovevano ripartire subito, gli ho risposto che casa nostra era vicina e avremmo fatto presto. Alla fine si sono convinti e li abbiamo caricati tutti e due in macchina. Una volta a casa Antonietta gli ha preparato un buon caffè e ci siamo fumati una sigaretta insieme, poi gli abbiamo mostrato la casa, una volta entrati in camera da letto mia moglie ha messo una mano sulla spalla del ragazzo guardandolo intensamente, il padre è rimasto abbastaza sconcertato e mi ha guardato, allora glielo buttata lì, e gli ho chiesto se si volevano scopare mia moglie. I due sono rimasti per un pò in silenzio guardandosi a vicenda, allora il ragazzo ha preso Antonietta per i fianchi e l'ha baciata in bocca appassionatamente, poi senza dire nulla sia lui che suo padre si sono spogliati nudi e i loro cazzi già erano in tiro.

Si sono tutti e due avvicinati ad Antonietta, hanno cominciato ad accarezzarla e baciarla, intanto l'aiutavano a spogliarsi. Mia moglie aveva chiuso gli occhi e già gemeva dal piacere, io mi stavo eccitando all'inverosimile, alla fine tutti e tre abbiamo contemplato lo splendido corpo di Antonietta che era rimasta completamente nuda dalla testa ai piedi. "Mmmmm ma lo sai che c'iai una moglie proprio bona...!" Mi ha detto il padre mentre le palpava i seni turgidi, poi mi ha chiesto se potevano fare l'amore con lei tutti e due insieme, uno davanti ed uno dietro. "Ma certo...!" gli ho risposto mentre mi tiravo fuori il cazzo e cominciavo a tirarmi una sega. "E tu che fai ci guardi...?" mi ha chiesto il figlio. - "Forza chiaviamoci stà zoccola facciamo presto...!" gli ha risposto in dialetto il padre guardandomi con un sorriso beffardo. Quindi il ragazzo si è sdraiato supino sul letto, mentre il vecchio ha preso la mano di mia moglie accompagnandola con gentilezza verso la fonte del piacere e le ha ordinato di mettersi sopra suo figlio. Antonietta si è inginocchiata sopra il ragazzo e prendendogli con le sue belle mani il membro se lo è infilato nella figa, così hanno cominciato una meravigliosa cavalcata.... Il vecchio se li è guardati per un pò tutto eccitato,  mentre si tirava anche lui una sega per farsi diventare il cazzo più duro, poi è salito anche lui sul letto dietro mia moglie, ha cominciato a leccarle il buco del culo, poi ci ha anche sputato sopra diverse volte e con le dita glielo ha allargato bene, intanto Antonietta gemeva dal piacere mentre cavalcava il suo giovane amante. Il padre con tutta la foia che aveva in corpo glielo ha infilato nel culo, mia moglie allora ha gridato non sò se per il dolore o il piacere che stava provando. "Sei contento che ti fottiamo in due la moglie cornuto...?" Mi ha chiesto sorridendo. 

Sta di fatto che se la sono montata come fossero due tori, mentre dalle loro bocche uscivano frasi irripetibili, alla fine l'hanno riempita con il loro sperma bollente mentre Antonietta urlava letteralmente a causa dei ripetuti orgasmi che stava provando, anche perchè non era mai stata posseduta in quel modo, ossia da due uomini contemporaneamente... "Senti come gode questa porca...! Dai puttana fagli vedere come godi a stò cornuto di tuo marito che ti stà guardando..." diceva il vecchio a mia moglie mentre con brutalità le scavava le viscere. Alla fine del rapporto i due si sono alzati per rivestirsi, intanto io mi sono avvicinato alla mia Antonietta che si era sdraiata sul letto stremata, le ho chiesto come si sentiva. "Hooo amore non sai quanto ho goduto...!" mi ha risposto. Allora le ho accarezzato il suo bel viso e baciato i suoi stupendi piedi con le unghie laccate di rosso, poi le ho allargato con dolcezza le gambe, e come in un rituale mi sono inginocchiato davanti a lei, con la lingua le ho pulito bene la vagina ed il suo orifizio anale gustando quel nettare di vita che i suoi due partners le avevano donato. "Ci piace pure la sborra a stò cornuto...!" ha esclamato il ragazzo, e tutti e due si sono fatti una ricca risata. Mia moglie sembrava come in estasi per quella magnifica esperienza che aveva provato. Insomma io ed Antonietta siamo rimasti veramente contenti,  abbiamo poi ringraziato tanto questi due camionisti per quella bellissima serata che ci avevano fatto passare,  poi li ho accompagnati  all'area di servizio e ci siamo anche scambiati i numeri di telefono, siamo rimasti d' accordo che loro ci avrebbero chiamato dopo qualche giorno al ritorno dalla consegna per scoparsi di nuovo mia moglie...

Anch'io ospito camionisti di passaggio x essere montata e riempita a dovere, ma non ho nessuna moglie, sono trav liberissima e già molto aperta. Baci Loretta.
Grazie Loretta per aver letto il racconto, se ti è piaciuto puoi leggere anche la seconda parte “Per mia moglie Antonietta una nuova festa dei sensi” e dimmi che ne pensi. Ti auguro tanta felicità e gioia di vivere.

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.