Relazione incestuosa con mia sorella maggiore come tutto e incominciato

  • Scritto da Julio il 12/01/2022 - 14:40
  • 7.0K Letture

Sono un uomo di 40anni e da due anno ho una relazione con mia sorella maggiore 48anni, ora raccontero come tutto ebbe inizio. 

Tutto accadde due anni fa,io all epoca avevo 38anni e ero separato da ormai un anno,vivevo da solo nel mio miniappartamento.avevo diverse storie alcune di una notte e altre di pochi mesi,ma non avevo nessuna intenzione di impegnarmi,stavo bene da single.

Mia sorella maggiore invece all epoca aveva 46anni,una bellissima donna bionda,occhi verdi,1,60cm,due belle gambe e una terza misura scarsa un po cadente ma con due capezzoloni grossi che spesso quando era senza reggiseno in estate si intravedevano benissimo dalla maglia.Io fin da ragazzino avevo sempre desiderato possedere sessualmente mia sorella, ma alla fine mi rassegnai a tenere questa solo come una fantasia impossibile.

Lei era sposata da vent'anni e aveva una figlia adottiva visto che suo marito aveva problemi di sterilita.

Era il natale di due anni fa e come da tradizione io e mia sorella con suo marito ci trovavamo a casa dei nostri genitori a festeggiare e scambiarci i regali.Quell anno era il mio primo natale da single,arrivai a pranzo un po in ritardo,mentre i nostri genitori, mia sorella, suo marito e la bambina erano gia seduti a tavola.

Ci siamo scambiati i tradizionali auguri,e abbiamo iniziato a pranzare,mia sorella era seduta davanti a me, come al solito era ben tirata a lucido, un rossetto rosso fuoco,e un elegante tajeur blu scozzese,indossava calze nere,e scarpe rosse con tacco alto estremamente sensuale.Vedevo i suoi occhi dietro gli occhiali che mi guardavano insistentemente come non era solita a fare,aveva uno sguardo veramente sensuale nei miei confronti e io glielo ricambiavo.

Dopo avere aperto il vino glielo versai nel bicchiere,e lei continuando a guardarmi un po imbarazzata mentre teneva il bicchiere ,metteva un mostra le sue lunghe unghie smaltate di rosso, provocandomi una eccitazione forte.

Adesso ero io che guardavo insistentemente mia sorella penetrandola con lo sguardo. Lei faceva finta di nulla ed io all improvviso sentivo il tacco alto della sua scarpa strusciarsi sul mio polpaccio, inizialmente pensavo ad un contatto accidentale, ma poi vidi mia sorella lanciarmi uno sguardo di intesa che io ricambiai 

Il mio cazzo era gia duro,stavo flirtando con mia sorella maggiore. Lei mi scrisse un messaggio su wathsapp dandomi appuntamento per il 27dicembre al bar del centro commerciale dietro casa sua, dicendomi che divevamo fare un discorso.

Io le risposi che ci sarei stato.Da quel momento non riuscivo più a fare a meno di pensare a lei,era la prima volta che mia sorella mi chiedeva di trovarci soli.

Giovedi 27dicembre come stabilito alle 14 ero al bar del centro commerciale dietro casa sua,lei era gia li che mi aspettava seduta al tavolo, con jeans e scarpe con tacco 15,e una sensualissima cavigliera sulla caviglia dx.ero eccitatissimo le sarei saltato addosso.

Lei iniziò un po imbarazzata a farmi un discorso chiedendomi che effetto provavo nei suoi confronti ecc,io le dissi la verità, cioè che fin da ragazzino sognavo di portarmela a letto,e lei arrossendo mi confessò che da quando ero diventato uomo,lei non smetteva mai di pensarmi.

Mi disse che non saremmo mai potuti arrivare ad un vero rapporto sessuale, ma avremmo potuto darci piacere a vicenda praticando giochi erotici. 

Io le chiesi di incominciare subito,e lei un po incredula e un po imbarazzata mi disse di seguirla al bagno.Arrivati al bagno delle donne ci siamo chiusi dentro, e lei mi baciò,io baciandola ovunque iniziai ad aprirli la camicetta scoprendo i suoi capezzoloni lunghi e grossi che sempre avevo sognato di succhiare, lei mi slacciò i pantaloni tirando fuori il mio cazzo in completa erezione, lei eccitatissima mi disse che mi dovevo accontentare che mi masturbasse come inizio. Mia sorella agguanto la mia trave stringendo forte e iniziando a menarmelo,con un movimento delicato che sembrava farmelo scoppiare, mentre io le tartassavo i capezzoli lunghi e grossi sentendola gemere sotto voce,ero infoiato ,presi mia sorella dalla testa abbassandola,e lei capi al volo,inizio a slinguazzare la mia asta fino a ad arrivare alla cappella pulsante ,baciandola e strofinandola con la sua mano dalle unghie lunghe e smaltate di rosso da vera troia.

Fino ad arrivare a succhiarmelo con una maestria da pornostar, io non avrei resistito ancora per molto,la presi per i capelli e la scaraventai contro il muro,iniziando a succhiare prepotentemente le tette che avevo sempre sognato, erano morbide al tatto,con areole scure e larghe e i capezzoli lunghi e grossi sembrando chiodi dritti e duri.

Le passai a baciarle la pancia fino a slacciarle i pantaloni, lei a quel punto non poneva piu nessuna resistenza, si tolse le scarpe e frettolosamente mi aiutò a sfilarle completamente i jeans,aveva le autoreggenti nere e una volta tolti i pantaloni si rimise le scarpe,lasciandomi continuare da solo.

Mirai il suo perizoma nero abassandolo lungo le sue sinuose cosce,e scoprendo una figona completamente depilata, con le grandi labbra scure e gonfie completamente impregnate dei suoi umori,rendendole lucide e completamente bagnate,iniziai ad affondare la mia lingua all interno di quella figona paradisiaca mentre lei mi avvinghiava la testa con una gamba gemendo xome una vera pornostar.i suoi gemiti erano sempre piu intensi,fino a quando ormai completamente infoiati e desiderosi entrambi di raggiungere l orgasmo,mi alzai di scatto la presi per le cosce,e lei mo salto in braccio chiudendomi in una morsa con le sue cosce, con la mano mi agguanto il cazzo pulsante e lo punto sui suoi labbroni vaginali e io sbattendola contro il muro glielo spinsi completamente dentro, provando un piacere che mai avevo provato prima con nessuna altra donna, lei dal piacere ribaltava gli occhi con la testa completamente all indietro contro il muro,ansimava quasi ad avere le convulsioni e affondava le sue unghie rosse sulna mia schiena.

Il mio cazzo era completamente dentro la sua figona fradicia e iniziai a pompare violentemente e profondamente sbattendola contro il muro ad ognivmia pompata.

Mia sorella ansimava sempre piu forte senza piu nessun ritegno fino a lasciarsi andare in un orgasmo cosi forte da farla tremare mentre mi faceva un succhiotto sul collo,e io con un ultima pompata violenta e profonda mi lasciai andare ad una colata di sperma infinita,completamente dentro di lei fino a farle staripare la figa con un vulcano.

Da allora io e mia sorella siamo diventati amanti prima,e dopo alcuni mesi lei decise di separarsi da suo marito dedicandosi completamente e solamente a me,instaurando la nostra relazione incestuosa stabile con tanto di anello al dito.

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.