A casa dei miei amici gay

  • Scritto da cromamarco2018 il 09/05/2020 - 11:00
  • 2.7K Letture

Dopo quell’incontro in spiaggia la mia mente aveva un nuovo giochetto in cui perdersi: fantasticare su come sarebbe stato incontrarsi al chiuso, protetti da 4 mura. Ricordo a chi legge. una coppia con un ragazzo sulla ventina ed il suo compagno superdotato sulla 40ina mi inclusero nei loro giochetti su una spiaggia del Ticino. Il ragazzo Alex, l’uomo Giorgio mi lasciarono i loro contatti ed iniziarono un forte tam tam tra SMS e chiamate… Io ero nel periodo in cui ogni tanto mi nascondevo e non rispondevo…altre volte fantasticavo al telefono toccandomi e sborrando per liberarmi.

Una sera volli accettare l’invito. L’appuntamento in un paesino della provincia vicino al Ticino in un parcheggio. I saluti di rito con Giorgio e poi via verso la loro casetta sperduta nella campagna. All’ingresso nella casa trovo ad accogliermi Alex in tshirt bianca e perizoma. Un culetto da sballo ed un fisico magro ed asciutto iniziò a farmi offuscare i pensieri. Giorgio mi fece accomodare sul divano, Alex mi offri un amaro ed iniziammo a chiacchierare per rompere il ghiaccio. Io all’epoca, poco sopra i 20 anni ero alto 175 con un fisico muscoloso, abbronzato, segnato dalla palestra e dal calcio. Giorgio, poco sopra i 40 aveva un bel fisico atletico, con due spalle e due pettorali molto forti, una gran sedere ed un grosso bozzo sotto i jeans… Alex in t shirt e perizoma nero, magro aveva lo sguardo di chi aveva voglia di divertirsi.

Mentre sorseggiavo l’amaro la televisione fu accesa su un film genere twink. Due ragazzi giovanissimi iniziavano a baciarsi. Alex seduto sul divano a fianco di Giorgio iniziò dapprima a massaggiargli il pacco e poi, aperta la zip, a toccarlo “all’aperto”. Il cazzo di Giorgio era un salsicciotto di circa 20 cm, tozzo, grosso e bello duro che pian piano si ingrossava nella piccola mano di Alex. Ovviamente in pochi secondi gran parte di quel pisello finì nella gola di Alex che mi guardava mentre succhiava avidamente… Giorgio continuava a parlarmi, sorridendo e fumando… mi feci coraggio e mi abbassai anche io a leccare il suo pene. Fu un misto di leccata e slinguata con Alex… se lui succhiava io leccavo la sua bocca e le palle di Giorgio.. se succhiavo io, Alex si prendeva cura della mia bocca, delle mie orecchie… nel frattempo Giorgio, finita la sigaretta, con entrambe le mani massaggiava i nostri cazzi…ormai duri sotto i nostri vestiti. Io mi ero presentato in tuta: un abbigliamento che adoro perché si toglie velocemente e non lascia quasi nulla all’immaginazione.. E’ bellissimo indossarla con sotto un perizoma o meglio senza intimo… e poi toccarsi il pacco e da barzotto ammirare il disegno che si forma… torniamo però al racconto… la succhiata procedeva con il mio turno sul palo di Giorgio quando ad un certo punto sento il mio pisello avvolto da due labbra… Alex aveva spostato l’attenzione ed in questo momento, quasi in un triangolo, succhiavo Giorgio che massaggiava il pacco di Alex mentre succhiava il mio cazzo…

Giorgio si alzò in piedi ed Alex, mentre mi succhiava, inarcò la schiena mettendosi quasi a pecora sul divano. Indossato un preservativo Giorgio iniziò a scoparlo e tra i mugoli di piacere, la saliva che continuava a produrre succhiandomi e la situazione super eccitante dovetti bloccarlo… era uno spettacolo unico… vedere il viso dal vivo di due persone che si scopano… impazzisco a pensarci ancora oggi… Alex, mentre Giorgio lo stantuffava, mi fece girare e mettere quattro zampe. Iniziò a leccarmi il buchetto… fu la fine… fu la prima volta che qualcuno lo fece ed ancora oggi mi fa impazzire… iniziò a leccarmi e con la mano mi massaggiava… ma piano, aveva capito che stavo per venire… sentì poi un gel, un liquido e capii cosa stava per avvenire, un preservativo che veniva indossato da Giorgio… Alex si distese sotto di me ed indirizzò il pisello di Giorgio nel mio buchetto… lo appoggiò e cercò pian piano di farsi strada in un posto non così spesso “esplorato”… il dolore fu tantissimo all’inizio ma l’abile lingua di Alex sul mio pisello mi aiutò a continuare… una situazione che non si ripeté mai più: in tre con Giorgio che mi scopava ed Alex che mi succhiava…. probabilmente la situazione non eccitò solo me perché Giorgio si fermò, si tolse…. e rimanemmo io e Alex ad aspettare la pioggia bianca … che arrivò a schizzi caldi su entrambi… ci baciammo e poi Alex volle finire la succhiata di prima… venni come un pazzo… ci fumammo assieme una sigaretta e continuammo a guardare il film… passarono i minuti ed Alex in ginocchio, di schiena davanti alla televisione ricominciò a succhiarci… io e Giorgio venimmo nella sua gola… fu una serata indimenticabile… ancora adesso mentre scrivo… 🙂

I nomi ovviamente sono stati cambiati. Con Giorgio mi sento ancora oggi. Alex invece è sparito dopo aver chiuso la sua relazione con Giorgio. a parte piccoli cambiamenti per rendere più scorrevole la storia sottolineo che sono tutte situazioni vere… mi piacerebbe leggere commenti

se sei di Roma, mi piacerebbe conoscerti

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.