Col nonno si può

  • Scritto da italsex il 19/11/2022 - 04:30
  • 808 Letture

Riportiamo da AmaPorn un eccitante racconto del genere #gay scritto da @loris22 , titolo originale: Il nonno.

Erano gli anni 70, avevo compiuto da poco 13 anni.Abitavo fuori città in una casa con i miei al piano sopra ed i nonni sotto.

In verità era rimasto solo mio nonno, la nonna era deceduta causa una malattia. Mio padre lavorava a 30 km e rientrava la sera,mia madre aveva i turni in ospedale, mio nonn invece era in pensione da ferroviere anche a solo 56anni. Ogni tanto quando ero solo o veniva su lui o andavo giù io.

La storia ebbe inizio così: un pomeriggio con i miei al lavoro,dopo i compiti andai giù come spesso facevo,ma lo sorpresi che si masturbava,e senza tanti indugi mi chiese se volevo fare altretanto che non c"era nulla di male. A dire il vero qualche sega con gli amici me la facevo,così pensai che con il nonno non ci fosse nulla di strano,e inoltre mi era venuto duro. Mi avicinai e senza dire nulla mi tirò giu i pantaloni,lui era seduto e mentre si masturbava mi toccava il cazzo,era umido,ci passò le dita e le mise in bocca,e disse: - buona e dolce.

Prese la mia mano e la mise sul suo pisello perchè lo segassi e lui intanto si prendeva in bocca il mio,2 boccate e venni subito nella sua bocca,ma avevo ancora voglia,il suo cazzo era diventato di marmo,il mio non uscì mai dalla sua bocca e cominciò a spompinarmi nuovamente e venni 3 volte senza mai toglierlo dalla sua bocca,venne anche lui mi sborrò in mano,sborra densa e bianca più della mia da giovincello,disse che era il nostro segreto.Questo fu l"inizio poi ci furono altri incontri saltuari per circa 3 anni.

La seconda volta 10 giorni dopo ,andai giu da lui con l"intento di farmelo succhiare ancora,ma lui disse che aveva qualcosa di diverso.

Cominciò a succhiare il mio,poi si distaccò e mentre mi segava avvicinò il suo membro alla mia bocca,mi disse di provare,ero eccitato per cui provai senza problemi,poi lo tolse e mi disse: lo facciamo entrambi e si sdraiò a fianco a me in posizione da 69,venni 2 volte con il suo cazzo in bocca,ad un certo punto venne anche lui mi riempì la bocca di sborra,ma era aspra e corsi in bagno a vomitare,mi disse non lo avrebbe fatto più.

Le cose andarono avanti così per qualche mese,lui mi succhiava ,io venivo 2 o 3 volte in un pomeriggio e lo segavo.

Un giorno mi fece fare un bel bidet e mi disse di fare qualcosa di nuovo.Dopo spogliato mi mise a culo in su,e cominciò a leccarmi a lungo culo e palle,mi piaceva da morire,leccò a lungo e sentivo il culo ben umido.Venne davanti,prese in bocca il mio pisello e mi mise un dito nel culo,poi credo 2 dita,mi faceva un pò male ma lui mi succhiava e cominciava a piacermi da morire;venni subito,come sempre in bocca dal nonno che bevve tutto.

Ero eccitato da morire,andò in cucina e tornò con 2 carote di misure diverse e disse:vedrai che ti piacerà,ma rilassati.Cominciò a leccarmi il culo,sentivo la sua saliva che colava,poi ci mise dentro le dita,venne davanti e si prese l"uccello in bocca,poi mise una carota,mi faceva male,però resistevo,aveva smesso di succhiarmi per non farmi venire subito.Quando vide cho non mi lamentavo prese l"altra carota e me la mise pian piano dentro,la tirò fuori più volte perchè mi lamentavo,ma pian piano mi stavo abituando e la muoveva gradualmente.Mi chiese se mi piaceva,ma non sapevo cosa dire perchè era un misto di dolore e piacere,però il mio cazzo era bello duro.

Tolse la carota e mi fece stendere sul fianco,lui si sdraiò dietro di me,sentivo che traficava qualcosa,non sapevo cosa ma capì più tardi che si metteva un preservativo.Mi disse di rilassarmi,nel mentre mi baciava collo e orecchie (avevo i brividi)con le dita mi accarezzava palle e culo,poi senti che poggiava il suo pisello tra le mie natiche e mi disse di non toccarmi e non segarmi,e pian piano lo sentìì entrare dentro,con molta cura cercando di non farmi male.Non entrò tutto ,credo solo la capella e si muoveva avanti indietro,mi volevo segare ma lui mi teneva le mani per non farmi venire subito.Ad un certo punto prese il mio uccello in mano e affondò il suo dentro il mio sfintere,rimanemmo immobili così alcuni minuti,e cominciava a piacermi,tanto che muovevo il culo per sentire il suo pisello andare su e giù,era bellissimo.A quel punto mio nonno cominciò a stantufarmi sempre più forte,dicendomi di tutto,che avevo un bel culo,ansimava come non l"avevo mai sentito,poi lo sentìì godere con urla liberatorie.Mi fece girare e gli sborrai in bocca in un batter d"occhio,il culo mi fece male per alcuni giorni.

I nostri giochi andarono avanti per lungo tempo,nel frattempo mio nonno aveva cambiato alimentazione,disse per avere una sborra più dolce.Dopo alcuni mesi facemmo un 69,mi venne in bocca,ma la sua crema era dolce,buona,la mandai giu tutta senza problemi,lui con la mia lo faceva sempre.Le cose andarono avanti così per tempo,a volte anche fuori quando mi portava a pescare in appostazioni tranquille.

Ci mettevamo dietro un cespuglio a giocare,una volta ci sorprese un suo amico,ma credo avvessero organizzato,almeno questa era la mia impressione,il suo amico aveva già il cazzo fuori,e mio nonno glielo prese in bocca subito ed il suo amico prese in bocca il mio.Avevo il culo umido perchè mentre il suo amico arrivava mio nonno me lo stava leccando.Venni subito in bocca all"amico,ma come solito,a 15 anni ne avevo ancora voglia,entrambi lo capirono e l"amico si mise dietro,mise un preservativo e cominciava a farsi largo tra le mie natiche,aveva un pisello più o meno come quello del nonno,ad un certo punto entro con un colpo secco che avvertii con lieve dolore.

Poi comincio a muoversi e mio nonno osservava dicendo di non toccarmi,l"amico dietro era in calore ma ci dava talmente forte che mi faceva male,così il nonno disse di smetterla,l"amico si tirò fuori,tolto il preservativo,me lo mise in bocca.Intanto mio nonno disse:ora dietro vengo io che so come fare visato che sei anche bene aperto.

Me lo mise dentro senza preservativo,era ecctato nel vedermi succhiare il suo amico,mi venne in bocca quasi subito,mentre il nonno mi inculava sempre più forte,ad un certo punto sentii un estasi,brividi lungo il corpo e l"uccello che sputava sborra come non mai,stavo venendo senza segarmi,con mio nonno che era dentro di me e mi faceva godere come non ho mai goduto,ad un certo punto venne anche lui mi sborrò dentro,quando ha estratto l"uccello sentivo la sborra colare.

Fino a 17 anni le cose continuarono così,bevevo la sborra del nonno,e mi riempiva il culo di sborra,io sempre la sua bocca.

Avevo imparato a godere prendendolo in culo senza segarmi,anche l"amico pescatore ci era riuscito,ma co

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.