Maria, incredibile richiesta

  • Scritto da Giovannaesse il 13/06/2020 - 21:00
  • 4.8K Letture

Un fantastico racconto erotico: l'esperienza del mio amico Lamiete, Titolo originale: La signora Maria parte 3


Abbiamo ripreso una postura comoda, sono sdraiato nel letto con la signora Maria al mio fianco,cè silenzio tra noi, con le mani ci accarezziamo dolcemente a vicenda,avrei voglia di farmi una doccia ,passata l'eccitazione i forti odori che ho addosso mi sembrano meno inebrianti. La mia fica è troppo bagnata per un cazzo normale ..,interrompe il silenzio con la voce piena di energia di chi ha appena fatto colazione ,
mi spiega come per cause ormonali abbia sembre prodotto un'incredibile quantita di umori e di come per sentire di piu' e anche per un suo piacere godesse inserendo grossi oggetti e non solo ,nella sua fica,e cosi' parti' il racconto dei suoi inizi e delle sue perversioni,
ascoltavo e mi si apriva un mondo,quella piccola donna ha avuto piu' esperienze di una pornostar navigata,e con mia sorpresa aveva anche una piccola congrega di amiche con cui amava giocare ma non ando' oltre.
Il suo racconto, la pausa le carezze che si fanno sempre piu' vogliose , si sta riaccendendo la passione ricominciamo a baciarci da prima dolci baci sulle labbra ma in poco tempo in baci pieni di lingua e saliva ,
adoro questa donna, ama come me lo scambio di liquidi organici, anche se questa volta ho trovato una che scherza poco.
Mi devi tappare! si ho voglia che mi tappi per bene la fica, sono ancora eccitato ho voglia di scoparmela ,ma dopo il preambolo avevo capito che il mio cazzo in fica non gli bastava,cosi' mi scosto per prendere il secodo vibratore quello grosso,ma come ce l'ho in mano la signora me lo fa mettere giu'e mi dice -questo è per tè se sarai bravo , usa le mani non sei capace?-
quella frase fu come una doccia fredda , mi stava proponendo un fisting !?.
La signora Maria mi dirige come un maestro di musica fa con la sua orchestra,sono fuori dal letto in ginocchio ,la signora si è sistemata con 2 cuscini sotto la schiena , le gambe divaricate e il suo sesso quasi sul ciglio del letto esposto a me , che bella situazione ,che bella fica che ha questa donna ,ho voglia di leccarla ancora , non resisto mi avvicino con la bocca allungo di nuovo la lingua dentro quel fiore , con l'eccitazione la percezione dell'odore è di nuovo cambiata ,quel mix di urina ,umori e profondita' delle sue budella ,mi stanno piacendo mi attirano come l'ape al miele , affondo la lingua tra le morbide e lisce carni di quella donna ,che buon sapore che ha,la mia lingua gira come per ripulire ogni parte della fica ,dentro e fuori,ha ricominciato a bagnarsi abbondantemente , ed ora che comincio a mettere in pratica tutta la teoria imparata nelle lunghissime sessioni davanti a film porno .
Mi scosto ,la mia lingua si ferma nel carnoso clito della signora Maria e con 2 dita comincio a penetrare la fessura,la signora geme e mugola,le mie due dita scorrono senza difficolta' le giro un po dentro poi spingo in giu' verso l'ano ,stacco per un attimo la lingua e mi allontano per vedermi la scena ,il buco si apre ,si vede che è abituata a grosse misure,senza esitare metto altre due e tenedo la mano in verticale la sto scopando con le 4 dita allineate ,questa scena mi fa salire il sangue alla testa ,mi riattacco al clito ,e con movimenti rotarori sto abituando il buco della signora ,
ma lo sento largo ,il rumore degli umori smossi dalla mia mano mi eccita ancora di piu', raggruppo le dita e metto il pollice appoggiato nel palmo e all'interno delle dita ,voglio entrare con la mano ,con il dorso della mano spingo sia dentro che in basso verso l'ano ,è bellissimo!, la mia mano si sta facendo strada dentro la signora Maria ,
mi stacco dal clito quardo la mano dentro fino al polso ,guardo l'intera figura della signora messa quasi in posizione di parto ,incrociamo gli sguardi,la signora allunga la mano e prende il mio polso , con la voce di un'ubriaca mi dice di chiudere la mano, obbedisco comincio piano a ragguppare le dita sento che stanno strisciando nelle pareti vaginali ,fino a stringersi completamente attorno al pollice ,ho un pugno nella fica della signora maria.
La signora Maria comincia a fare dei piccolissimi movimenti nel mio polso per guidare la mia mano che è dentro di lei ,io gli aggiungo anche dei movimenti rotatori , i gemiti della signora sono cambiati non sono piu' soffusi la voce è forte e chiara , che senzazione fantastica , la sto scopando con una mano , la signora continua a guidare e muovere il mio polso come se fosse una sorta di gicattolo erotico , intanto i movimenti della mia mano si fanno piu' ampi , ma la mia mano chiusa non riesce ad uscire sento che sforza , rilascio un po' le dita ,voglio farla uscire voglio vedere , ma la signora mi tiene il polso e mi guida di nuovo dentro, richiudo le dita e comincio a pompare piu' velocemente e in profondita' sempre con la guida della signora Maria,
che senzazione! sento la mia mano acquisire spazio e poco dopo anche la libera uscita restando chiusa,la signora sta usando il mio arto come un dildo gigante , sono eccitatissimo . poco dopo la signora lascia il mio polso , ormai non cè piu' bisogno della sua guida,la sto scopando con una mano lei emette un urlo ad ogni mia pompata ,come scivola, e come ruota dentro,continuo non so per quanto tempo ogni tanto tolgo la mano per rituffarcela dentro ogni volta sempre piu facilemente ,che casino che sta facendo la signora,non vorrei arrivassero i vicini ,che pensano che la stiano scannando....
Prende in mano di nuovo il mio polso come per fermare il moto della mano , ha smesso di urlare mi guida e fa uscire la mano ,non ho capito se è venuta ,non ho sentito le contrazioni,quardo la sua fica ,si è richiusa è piena di umori , fradicia come la mia mano.
Mi rialzo e mi metto nel letto a fianco alla signora che si sta risistemando verso il centro del letto, ho il cazzo duro,
- porco! mi dice ,si sistema vicino a me mi bacia mi lecca la faccia ,intanto con la mano ha preso il mio cazzo ha cominciato a segarmi forte , lo stringe e mi tira forte la pelle quando arriva a fine corsa, mi fa un misto di piacere e dolore ,mi piace anzi in questo momento mi accorgo che la sto aiutando a tirare ancora di piu' la pelle ,con movimenti del bacino,una sega violenta , mi sta segando con una velocita' che anch'io farei fatica a raggiungere,mi piace ,mi piace questa donna e la sua sessualita', mi piace tutto questo, mi piace perchè non me lo sarei mai aspettato.. godo ancora.. ,guardo la mano della signora raccogliere le ormai poche gocce di sperma che mi sono rimaste e portarsele alla bocca,si ripulisce le dita mentre mi guarda , mi bacia le nostre lingue si spartiscono lo sperma. Siamo sdraiati l'uno affianco all'atra, che ore sono?,ho perso la cognizione del tempo,sono stanco, ho fame e ho voglia di farmi una doccia
Mi alzo dal letto faccio una tappa nel bagno per poi ritornare dove tutto è iniziato,comincio a raccogliere i miei vestiti , recupero il cellulare , sono le 22,10 !! .
poco dopo la signora Maria mi raggiunge , ride , ti avevo promeso la cena , mi scappa da ridere anche a me ,
- Direi ottima cena allora ! gli rispondo , la signora fa per andare verso la cucina , ma io gli dico che propio non ne ho voglia di mangiare ora, anche se inrealta' mi sarei mangiato un capretto,avevo pero' un desiderio fortissimo di tornare al mio appartamento , per stare un po solo e magari metabolizzare quell'esperienza, la signora mi guarda e di sicuro mi capisce oppure ha anche lei lo stesso mio desiderio,
- Va bene ragazzino, per oggi ne hai avuto abbastanza eeeh , la guardo sorrido come per dirgli si , -Vai , ci sentiamo questi giorni , mi dice ,ormai io sono vestito ,ci avviciniamo insieme alla porta un ultimo bacio profondo, ed esco.
Sotto la doccia, con lo scrosciare zen dell'acqua sopra la mia testa ,rivivo le immagini di quella serata.
Dopo quella volta per un periodo ho frequentato la casa della signora Maria e ogni volta era una sorpresa. Come quella volta del gioco dell'indovina chi.....

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.