Figlio mio, tornami dentro

  • Scritto da italsex il 04/10/2020 - 03:00
  • 102.6K Letture

Ho due figli , una figlia di 30 anni sposata e un maschio di 28 che abita al piano di sotto nella stessa palazzina dove vivo io.

Conviveva fino a poco tempo fa con una donna più matura di lui ma da quando sono stati emessi i primi decreti restrittivi a causa del dilagare dell'epidemia che stiamo tutt'ora subendo lei ha dovuto andarsene in quanto residente in un'altra regione per cui per evitare guai a preferito tornare dove abitava prima di scegliere di convivere con mio figlio.

Sapendo quanto è stata sofferta per entrambi la scelta di dividersi per un tempo che del resto non è quantificabile gli avevo proposto di salire da me , poteva sistemarsi nella sua vecchia camera e magari avrebbe sofferto un pochino meno la mancanza della compagna.

Lui ha smesso di studiare finite le medie ed è riuscito a farsi assumere come apprendista in un'autofficina , coerente del resto con il suo sogno da bambino appassionato com'era di motori e di meccanica.

Già a vent'anni aveva ottenuto la fiducia dei proprietari ed era stato assunto a tempo indeterminato.

Appena raggiunta l'indipendenza economica , in linea col carattere materno ha espresso la volontà di andare a vivere da solo e quando si è presentata l'occasione che si liberasse un appartamento nel nostro stesso condominio non se l'è lasciata sfuggire. Adriana , la sua attuale compagna è andata a vivere da lui solamente poco più di un anno fa per cui negli passati da single ha dovuto imparare a cavarsela da solo in casa.

Rifiutò la mia offerta motivandola col fatto che stava bene a casa sua e non aveva bisogno di niente.

Dopo i primi due o tre giorni di totale isolamento ha accettato di venire ogni tanto a pranzo o a cena da me ma la maggior parte delle volte preferisce starsene per conto suo.

I suoi datori di lavoro a causa del calo delle richieste di assistenza gli hanno anticipato le ferie nella speranza che nel frattempo le cose migliorino così è costretto a starsene a casa occupando il tempo a giocare alla playstation oppure a guardare la tv oltre alle faccende di casa e la cucina. Sono sollevata da questo punto di vista in quanto ha dimostrato di reagire nel modo migliore. Il mio timore era che si lasciasse andare e passasse tutto il tempo a fare la spola tra letto e divano rischiando di divenire preda della depressione.

Nonostante abbia ribadito più volte la sua piena autonomia ha accettato che vada a dargli una mano quando c'è da fare le pulizie di fino.

Da quando è tornato solo ha ripreso il brutto vizio di non chiudere mai a chiave la porta d'ingresso per cui quando scendo da lui entro direttamente in casa senza suonare.

Pochi giorni fa sono andata giù per fare un po di pulizia e lo trovo completamente nudo steso sul letto a masturbarsi davanti ad un video porno.

Mi avvicino e mi siedo accanto a lui.

Fin da piccolo l'ho abituato a non vergognarsi della sua nudità su esempio mio e di suo padre e quando ho capito che aveva raggiunto quell'età durante la quale nascono i primi turbamenti e si comincia a rendersi conto che qualcosa sta mutando gli ho subito spiegato che le pulsioni che sentiva erano del tutto naturali come naturale era il bisogno di masturbarsi e che doveva vivere quel periodo della sua vita con serenità perché stava scoprendo qualcosa di meraviglioso. Per cui non erano rarissimi i momenti di imbarazzo , del resto non era la prima volta che lo coglievo a masturbarsi , era la prima volta però che succedeva con lui già adulto.

“Tesoro ti manca Adriana ? Lo posso capire e posso capire che alla tua età ti manchi in modo particolare l'aspetto sessuale del vostro rapporto”

“mamma si è vero lei mi manca e mi manca anche fisicamente ma non mi basta più il sesso che facciamo in videochiamata , ho bisogno di una donna e qua non posso nemmeno uscire di casa per trovarmene una”

“Sono tempi difficili e siamo tutti costretti a sacrifici , alcuni dei quali più difficili da sopportare di altri” e dopo una breve pausa “vuoi che ti aiuti la tua mamma , farei di tutto per il mio bambino” e gli diedi un bacio in fronte “non sono un bambino mamma” “Lo so benissimo ed è evidente tesoro ma per una mamma il proprio figlio sarà sempre il suo bambino”

Appoggiai la mano sul suo membro ancora eretto e mi misi a massaggiarlo dai testicoli alla punta , lui chiuse gli occhi e mi lasciò fare.

Lo tenni anche stretto a pugno segandolo con movimenti lenti dalla base fino alla cima. Lui mi mise una mano su un seno ed iniziò a palparlo.

Mi sbottonai il vestito fin quasi all'ombelico , infilai una mano nel reggiseno e lo estrassi , feci lo stesso con l'altro seno.

“Amore queste sono le mammelle che ti anno nutrito nei tuoi primi mesi di vita , non scorderò mai quei momenti di intensa emozione quando tu ti attaccavi al capezzolo per succhiare il latte , solo una madre può capire cosa si prova a nutrire la propria creatura dal proprio seno”

Lui aprì gli occhi , osservò le mie abbondanti tette e le prese a due mani stringendole e giocando a stuzzicare i capezzoli.

Io chinai la testa verso la sua cappella bagnata e dopo averla leccata ingoiai l'asta e mi misi a succhiare.

Sentii la sua mano su una coscia , ben presto raggiunse il sesso . Prese le mutandine da un lato e tirò per abbassarmele , io mi mossi per agevolargli il compito piegandomi prima da un lato e poi dall'altro permettendogli di sfilarle. Poté cosi raggiungere il mio sesso che scoprì fradicio e penetrò con un dito. Non so se è successo a molte madri ma a me è capitato più volte di fare dei sogni che mi vedevano fare l'amore con mio figlio e mi svegliavo sempre bagnata tanto che se avevo un compagno di fianco lo svegliavo e scopavo con lui immaginando di vivere ancora in quel sogno.

Se ero sola mi masturbavo.

“mamma vieni sopra di me”

“amore vuoi entrare nel ventre della tua mamma , li da dove sei uscito ?”

“voglio darti il mio cazzo , voglio la tua figa”

Mi misi a cavalcioni sopra di lui e iniziai a strusciarmi contro quel cazzo grosso e duro come quello di suo padre e soprattutto del nonno paterno (un giorno forse vi spiegherò perché posso permettermi di fare quest'ultima affermazione)

Lo presi con la mano e messolo dritto mi ci sedetti sopra accogliendolo tutto dentro di me

“mmmm tesoro , bambino mio , sei tornato dentro la tua mamma ma questa volta da uomo in tutta la tua virilità”

Lui mi girò di forza e me lo trovai sopra di me.

Si mise a spingere con passione facendomi scappare gemiti di piacere.

“mamma prendi il mio cazzo , il cazzo di tuo figlio”

Non capivo più niente dal piacere fisico e dal coinvolgimento mentale da cui ero totalmente presa

“Oh si tesoro dillo , dillo ancora che ti stai scopando la tua mamma”

“si mamma , ti monto , mi scopo la figa di mia madre”

Non resistetti ed ebbi uno degli orgasmi più belli della mia vita

“oooooh amore hai fatto godere la tua mamma come nessun altro uomo è mai riuscito a fare”

“mamma dimmi che sei la mia baldracca”

“si tesoro sono la tua mamma baldracca , scopami , sbattimi , fammi impazzire”

Lui si mise in ginocchio e afferrandosi alle mie spalle iniziò a montarmi con forza facendomi andare in estasi. Il rumore del suo corpo che sbatteva contro il mio era molto simile allo sculacciare.

“tesoro non smettere , mi fai morire”

I miei seni mi schiaffeggiavano il mento e sbattevano come impazziti in ogni direzione. Ebbi un altro orgasmo e un altro ancora.

“amore voglio che vieni dentro la tua mamma , dai il tuo seme caldo e fecondo a chi ti ha dato la vita , ingravida la tua mamma , dalle un figlio che ti sarà figlio ed allo stesso tempo fratello”

Deliravo , sapevo benissimo che non sarei potuta rimanere in cinta ma queste parole lo esaltarono. Si mise a pompare con ancora più forza , io non capivo più niente , piangevo , ridevo e urlavo il mio godere.

“mamma sto per venire , sborrooo , sborrooo , ti vengo in figa e ti ingravido”

Quando sentii il suo seme invadermi il ventre con delle calde ondate ebbi un ultimo orgasmo che mi svuotò completamente,

Lui si accasciò su di me senza uscire dal mio ventre.

Presi a baciargli con passione il viso , il collo e la bocca.

Quando si girò a pancia in su mi misi su un fianco e presi ad accarezzarlo , lo coprii di baci dal petto alla pancia ed infine ripresi in bocca il suo cazzo per cogliere il sapore del suo sperma.

Restai accanto a lui a coccolarlo finché si addormentò quindi una volta rientrati i seni nel reggiseno e richiusa la cerniera mi alzai , mi diedi una pulita sommaria di sotto con le mie mutandine che misi nella sua cesta dei panni sporchi e salii al mio piano. Se per combinazione qualcuno si fosse trovato a salire le scale giusto dietro di me avrebbe potuto vedere tutto , quasi quasi ci speravo.

Non lo vidi più quel giorno ma la sera ricevetti un suo messaggio su whatsapp senza testo ma con un grande cuore rosso pulsante , io risposi allo stesso modo.

Quando andai a letto avendo volutamente fatto un igiene intima superficiale per godermi il più a lungo possibile il seme di mio figlio che mi aveva riempito il ventre provai ad immaginare a come avrebbe reagito quando avrebbe trovato le mutandine di sua mamma intrise degli umori di lei e del suo sperma e mi sentii bagnare di nuovo.

Dimenticavo ma forse non servirebbe neanche precisarlo , quel giorno nessuno di noi due si preoccupò delle pulizie.

È da continuare
Assolutamente ! Spero pure io nel seguito !
Racconto eccitante
Che bello vorrei essere al posto della mamma sono un travestito in privato amante calze reggicalze tacchi intimamente donna cerco uomo non sono mercenario abito a Genova ospito chiamare Sonia tel 3460323562
Ciao Sonia Sono anche io di Genova.56 anni bisex .se ti va possiamo conoscerci e 'giocare". Un bacio
un bellissimo racconto...spero in un continuo.....
Esperienza simile..se ti va srivimi ric_cir@libero.it
io l'ho provata sulla mia pelle questa sensazione con mia mamma,ero un ragazzino,ma la libidine che ti prende in quei momenti e' piu' forte di ogni cosa,anche lei mi disse che l'aveva sognato spesso quel momento,indubbiamente e' un incesto,ma e' tua made e tu gli appartieni in tutto e per tutto.brava
Eccitante davvero
Mi ha eccitato .. e l’erezione non mente.. se un racconto è scritto bene
Approfitto di questo eccitante racconto per ricordarvi che prendo il cazzo sia in bocca che nel culo. Vi aspetto: ralfie1001@gmail.com
Ciao donne accetto solo etero per racconti ecc ecc
Caro Enrico NON spammare perdi solo tempo e ne fai perdere a noi moderatori
Molto ma molto ECCITANTE! Bravo.
Grazie.
Una bella esperienza fuori dalle righe ma sicuramente molto eccitante e ben raccontata complimenti..
Passerò i graditi complimenti all'autrice: gattasusanna. Grazie.
Ciao Questo è il mio indirizzo è possibile sentirci in privato Laura
Ciao Laura, non vedo indirizzi ma puoi evitare di pubblicarlo, se vuoi scrivimi su tizzycostanzo@gmail.com
Ciao Laura sono di Milano ho 50anni carino ci sentiamo cell 3334803544

Post New Comment

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.